Giovedì 17 Ottobre 2019
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 
Prev
Next »

Cooler Master, leader mondiale nella progettazione e produzione di componenti ad alte prestazioni per computer, facendo seguito al grande successo ottenuto dai case della serie Cm Storm, è lieta di annunciare il nuovissimo modello Mid-Tower Scout 2.

Grazie ad un design particolarmente apprezzato dai videogiocatori più appassionati ed al notevole spazio interno, la prima versione dello Scout ha riscosso un grandissimo successo sin dalla sua presentazione, quasi tre anni fa. 
 
Con la seconda serie, Cooler Master ha fatto un ulteriore passo in avanti, migliorando ulteriormente le caratteristiche funzionali della prima serie. Poichè la portabilità è uno degli aspetti più curati e lo Scout II è nato per essere trasportato agevolmente da un Lan Party all’altro o da una casa di un amico all’altra e le maniglie in acciaio rinforzate e rivestite in gomma sono un tutt'uno con il telaio
 
Una cover scorrevole posizionata sulla parte frontale/superiore del case, protegge le due porte USB 3.0, le due porte USB 2.0 ed i jack audio.
 
Scout 1 e Sniper, i predecessori dello Scout 2, hanno aperto la strada per la prima volta verso i mid-tower dotati di tutte le caratteristiche che consentono la portabilità di un PC Gaming Desktop; Scout 2 va oltre, offrendo tutto ciò che può servire ad un case ultramoderno
Scout 2 supporta fino a tre bay 5.25”, sette hard drives, due SSDs e, utilizzando un cestello per hard disk facilmente rimovibile, anche una scheda video NVIDIA GTX 690 oppure una AMD HD 7970
 
Scout 2 consente una configurazione completamente modulare di hard drive senza alcuna modifica e può supportare un sistema per il raffreddamento a liquido.
 
La possibilità di “customizzazione” del sistema di raffreddamento è davvero notevole e limitata solo dalle reali necessità dell’utente: il case consente infatti l’installazione di ben 9 ventole da 120 mm ed in particolare due di queste possono essere posizionate strategicamente nel pannello laterale in corrispondenza degli “hot spot” per consentire il raffreddamento ottimale anche delle schede grafiche ad altissime prestazioni.
 
Nel caso in cui ci si voglia riposare un pò tra una sessione di gioco e l’altra, è possibile spegnere le luci a LED delle ventole eventualmente installate semplicemente premendo il tasto posizionato nella parte superiore del case di fianco al pulsante di accensione. 
 
La polvere è il peggior nemico di ogni sistema gaming; per questo motivo sono inclusi filtri anti polvere facilmente rimovibili e posizionati nella parte superiore e nell’area posteriore dedicata all’alimentatore.
Per ridurre i tempi di installazione, gran parte dell’hardware disponibile su mercato può essere installato tool-free (senza ausilio di attrezzi),  grazie all’ampia disponibilità di slitte e meccanismi di bloccaggio.
 
 

 Fonte : Cooler Master

Prev
Next »
English French German Italian Japanese Portuguese Russian Spanish

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie visita la sezione Cookie Policy.