Sabato 23 Giugno 2018

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

NVIDIA svela Tegra® X1, un super chip mobile di prossima generazione in grado di fornire una potenza di calcolo di oltre un teraflops, spalancando così le porte a una grafica senza precedenti e a sofisticate applicazioni nell'ambito del deep learning e della computer vision.

Tegra X1 è stato realizzato sulla base dell'architettura per GPU NVIDIA Maxell™, la stessa che solo pochi mesi fa ha reso la GTX 980 la scheda grafica per il gaming più performante al mondo. Grazie ai suoi 256-core, Tegra X1 offre il doppio delle prestazioni del suo predecessore Tegra K1 basato su architettura Kepler™, che aveva fatto il suo debutto alla scorsa edizione del Consumer Electronics Show.

I processori Tegra sono pensati per prodotti embedded, dispositivi mobili, "autonomous machines" e applicazioni nell'ambito dell'automotive.

Tegra X1 sarà disponibile nella prima metà dell'anno ed equipaggerà anche le nuove piattaforme NVIDIA Drive™, le soluzioni di computer per auto appena annunciate. In particolare, DRIVE PX è una piattaforma per sistemi di pilotaggio automatico in grado di elaborare i video provenienti da un massimo di 12 telecamere di bordo per funzionalità di Surround-Vision e con una perfetta visione a 360 gradi intorno all'automobile e di Auto-Valet per il parcheggio autonomo della vettura. DRIVE CX è, invece, una completa piattaforma per la gestione del cockpit e dei display dell'abitacolo, che è stata progettata per soddisfare le richieste di grafica avanzata del sempre crescente numero di schermi per l'infotainment, specchietti virtuali e sistemi d'intrattenimento per i passeggeri.

Spinto dall'eccezionale capacità di elaborazione grafica di Maxwell, che rappresenta la decima generazione dell'architettura per GPU di NVIDIA, Tegra X1 è il primo processore mobile in grado di rivaleggiare con i supercomputer e le console di gioco.

Più veloce dei supercomputer più potenti di alcuni anni fa
Tegra X1 offre una potenza superiore a quella di ASCI Red, il supercomputer che 15 anni fa era il più veloce al mondo, nonché il primo sistema a raggiungere il teraflops al mondo. ASCI Red ha operato per un decennio presso il Sandia National Laboratory del Department of Energy occupando 1.600 metri quadrati e consumando 500.000 watt di potenza, mentre ulteriori 500.000 watt erano necessari per il raffreddamento della stanza che lo conteneva. Tegra X1 al suo confronto appare microscopico e richiede una potenza di appena 10 Watt circa.

Come ben sanno i giocatori più esperti che utilizzano le GPU NVIDIA® GeForce® GTX 980, l'architettura Maxwell risolve alcune delle sfide più complesse in fatto di luci e grafica nell'ambito del visual computing. Le innovazioni che essa ha apportato comprendono la Voxel Global Illumination o VXGI, per le illuminazioni globali dinamiche in tempo reale, e il multi-Frame Anti-Aliasing o MFAA, per una grafica incredibilmente realistica nei giochi e nelle applicazioni più impegnative.

Specifiche tecniche
Tegra X1 supporta tutti i principali standard grafici, tra cui Unreal Engine 4, DirectX 12, OpenGL 4.5, CUDA®, OpenGL ES 3.1 e l'Extension Pack Android, rendendo più facile per gli sviluppatori il porting dei giochi per PC su mobile.

Le specifiche tecniche di Tegra X1 comprendono:

  • 256-core GPU Maxwell
  • 8 core di CPU (4x ARM Cortex A57 + 4x ARM Cortex A53)
  • 60 fps 4K video (H.265, H.264, VP9)
  • 1.3 gigapixel di camera throughput
  • processo 20nm

Maggiori dettagli sono disponibili sul sito web Tegra X1.

 

Fonte : Nvidia

English French German Italian Japanese Portuguese Russian Spanish

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie visita la sezione Cookie Policy.